Cerchi in carbonio o in alluminio? | Bike Room
Current Language it
  • Cart
Account

Hai già un account?

0 Il tuo Carrello

Nessun prodotto nel carrello.

Cerchi in carbonio o in alluminio?

Quale delle due alternative è meglio? Confrontiamo i pro e i contro di ognuna.

guida ruote per bicicletta da corsa bikeroom

Ruote in fibra di carbonio

Più ci pensi e più sei convinto di voler provare le ruote in carbonio? Le ruote incidono davvero molto sulle sensazioni di pedalata e sulla performance della bicicletta. Le ruote in carbonio, negli ultimi anni sono diventate molto popolari, ma possono essere utilizzate solo da ciclisti professionisti o molto esperti?

Le ruote in carbonio, tra i ciclisti professionisti, hanno rimpiazzato da tempo le ruote con cerchi in alluminio. A dimostrazione che la tecnologia in merito ha fatto passi da gigante, perfino nelle gare con settori in pavé, su tutte Parigi-Roubaix e Giro delle Fiandre, vengono ormai utilizzare ruote in carbonio. Le case costruttrici hanno risolto la maggior parte dei problemi che, in passato, riguardavano le ruote in fibra di carbonio. La frenata è decisamente migliorata e le rotture sono diventate molto più rare. Negli ultimi anni, inoltre, i produttori hanno messo sul mercato ruote decisamente più abbordabili e, così, sempre più amatori si sono avvicinati a questo materiale.

Andiamo ad analizzarne, quindi, i pro e i contro principali.

Pro: Aereodinamiche, leggere e decisamente molto accattivanti.

  • Aereodinamiche. I vantaggi aereodinamici sono una delle principali caratteristiche che porta molti ciclisti a convertirsi alle ruote in carbonio. Ci sono veramente tantissimi dati delle case costruttrici che hanno testato le ruote in galleria del vento che dimostrano come i cerchi in carbonio siano significativamente meno soggetti alla forza dell’aria. Se gareggiate, a cronometro o nelle corse in linea, troverete grandi benefici dall’acquisto di ruote in carbonio ad alto profilo e noterete un grandissimo miglioramento soprattutto ad alte velocità. La ruota in carbonio ad alto profilo agisce, infatti, con un certo effetto volano che vi aiuterà a mantenere più facilmente la vostra andatura.
  • Leggerezza. Una ruota ad alto profilo in alluminio sarebbe davvero molto pesante. La fibra di carbonio, invece, è semplicemente molto più leggera e per questo motivo viene utilizzata per realizzare le ruote aereodinamiche ad alto profilo. Il rapporto rigidità/peso è, inoltre, migliore che per le ruote in alluminio. Le ruote in fibra di carbonio più leggere sono pensate per i tubolari. Alcune riescono ad arrivare anche a meno di 1 chilo per la coppia. Se siete degli scalatori e volete una bicicletta leggerissima, questa è la soluzione giusta per voi. Ovviamente le ruote a basso profilo peseranno meno delle ruote ad alto profilo, ma saranno meno aereodinamiche. Quale scegliere dipende esclusivamente da voi e dall’utilizzo che intendete farci.
  • Performance e qualità della pedalata. Delle buone ruote in carbonio possono davvero trasformare la qualità di una bicicletta e le sensazioni che si hanno pedalando. La rigidità è maggiore rispetto alle ruote in alluminio e, quindi, per i ciclisti più potenti, negli sprint e negli scatti in piedi sui pedali, possono fare la differenza dando alla bicicletta una miglior risposta. Alcune ruote in carbonio possono perfino migliorare il comfort percepito su strade più accidentate.
  • Accattivanti. Da non sottovalutare l’aspetto estetico. Le ruote in carbonio, specialmente se ad alto profilo, donano un aspetto più accattivante alla bicicletta. Basta montare un bel paio di ruote così e, subito, la bicicletta inizia ad assomigliare a quella dei professionisti.

Contro: Frenata non ottimale, prezzo alto e bassa resistenza agli urti.

  • Performance della frenata. Le prime ruote in carbonio avevano una frenata davvero pessima, ma ormai i problemi di un tempo sono per la maggior parte superati. La maggior parte delle difficoltà era dovuta al calore. Il cerchio, infatti, per via dell’attrito di surriscaldava troppo e in maniera non omogenea. Per porre rimedio alla situazione le case costruttrici hanno cambiato le resine utilizzate per incollare le fibre di carbonio e i pattini che agiscono sul cerchio. Le ruote in carbonio attuali hanno, come detto risolto gran parte dei problemi del passato e hanno migliorato notevolmente la frenata sia in potenza che in modulazione, tuttavia, sui cerchi in alluminio la frenata continua ad essere nettamente più performante, soprattutto in condizioni di pioggia.
    L’avvento dei freni a disco, in ogni caso, ha eliminato definitivamente questo fastidio. Senza pista frenante, inoltre, le ruote risultano perfino più leggere (anche se i dischi pesano decisamente più dei freni tradizionali).
  • Peso. Mentre le ruote in carbonio per tubolari sono molto appetibili per il loro peso ridottissimo, le più economiche e comuni ruote in carbonio per copertoncini hanno tipicamente un peso maggiore e più simile a quelle in alluminio. Il fattore aereodinamica, tuttavia, incide parecchio e un profilo alto in alluminio è fuori da ogni considerazione. Se volete ruote leggere ad un prezzo basso senza avere particolare interesse per l’aereodinamica, allora è meglio che vi orientiate su ruote in alluminio.
  • Aereodinamica nel mondo reale. Le case costruttrici danno molto spazio al fattore aereodinamica delle ruote in carbonio e ne esaltano la performance sotto questo aspetto. Spesso, però, è difficile capire come questo si traduca nel mondo reale dove ci sono condizioni ben diverse dalla galleria del vento e diversi fattori a condizionarne la performance. Fattori come la dimensione degli pneumatici, il design del telaio e il vento incidono parecchio, ad esempio, su risparmi di attrito dichiarati. Le ruote ad alto profilo, inoltre, diventano piuttosto instabili con vento laterale, soprattutto per i corridori leggeri. Per questo motivo le ruote con un profilo medio (30mm) sono diventate le più popolari.
  • Robustezza. Il carbonio è un materiale fantastico e le ruote in fibra sono incredibilmente resistenti. Non si piegano, anche se, diversamente dall’alluminio, questo significa che possono essere soggetti a danni da impatto o caduta. Insomma, non sono fatte per resistere a un sovraccarico. Mentre un cerchio in carbonio se si piega può essere raddrizzato per rientrare a casa, un cerchio in carbonio quando si rompe è immediatamente da buttare, diventa anche molto pericoloso.
  • Costo. Le ruote in carbonio, molto semplicemente, sono tutto meno che economiche. Negli ultimi anni, tuttavia, alcuni modelli sono diventati più abbordabili, ma non da raggiungere l’accessibilità delle più tradizionali ruote in alluminio.

Ruote in alluminio

Le ruote con cerchi in alluminio, ormai, come detto, non vengono più utilizzate dai professionisti. Tra noi amatori, però, questo tipo di ruote sono ancora le più comuni. La ruota in alluminio è ancora oggi garanzia di sicurezza elevata ad un prezzo accessibile. Questo non significa, comunque, che una ruota in alluminio non sia performante, anzi, i cerchi di alta gamma in alluminio sono un ottimo compromesso tra qualità e robustezza.

Andiamo, quindi, ad analizzarne brevemente i pro e i contro principali.

Pro: Sicure anche sul bagnato, prezzo contenuto, praticamente indistruttibili.

  • Sicure sul bagnato. Il cerchio in alluminio garantisce sempre una frenata affidabile, anche sotto la pioggia. L’arrivo sul mercato dei freni a disco ha eliminato il problema per il carbonio. Se si utilizzano ancora i freni tradizionali, tuttavia, la pista frenante in alluminio è indubbiamente la più performante e assicura una frenata potente e ben modulabile.
  • Non danno problemi in caso di vento. Le ruote in alluminio, per ragioni di peso, sono a profilo tendenzialmente basso. Questo fa si che non diano mai problemi anche in caso di vento forte. Se si utilizzano ruote ad alto profilo in carbonio, invece, bisogna tenere conto di questo rischio. I costruttori, inoltre, per le versioni più economiche punta su stabilità e sicurezza. Il peso elevato e, spesso, un numero di raggi maggiore rispetto alle versioni top di gamma, le rendono, quindi, più confortevoli e facili da guidare, in particolare in discesa.
  • Prezzo contenuto. Le ruote in alluminio, come spesso ripetuto, sono decisamente più economiche delle rivali in carbonio. Sono ideali come ruote da allenamento e sono consigliabili come seconda ruota se già si possiede un altro set in carbonio. Vi permetteranno di preservare le vostre ruote migliori in caso di condizioni meteo avverse o uscite su strade molto rovinate. Le biciclette complete di media gamma, solitamente, montano di serie ruote in alluminio di bassa/media fascia.
  • Indistruttibili. I materiali usati e una ricerca non estrema della leggerezza le rendono veramente robuste. Con un’adeguata manutenzione posso durare quasi una vita. Inoltre, qualora si spezzasse un raggio, o dovessero piegarsi in seguito ad una caduta, le ruote in alluminio, a differenza di quelle in carbonio, garantiscono un rientro a casa in sicurezza.

Contro: Peso generalmente elevato, non aereodinamiche ed esteticamente non bellissime.

  • Peso generalmente elevato. I materiali usati comportano un peso maggiore per le ruote in alluminio rispetto a quelle in carbonio. Le ruote top di gamma sono sicuramente migliori ma, se vi piace affrontare lunghe salite, e misurare le vostre prestazioni, probabilmente fareste bene a orientarvi su qualcosa in carbonio di più leggero.
  • Aerodinamica. Sono decisamente meno aereodinamiche rispetto all’alto profilo delle ruote in carbonio. Ci si accorge, però, solo a velocità superiori ai 30-35 km/h dei benefici aereodinamici. Dipende sempre, quindi, dall’utilizzo che si intende farne. Un amatore che non ha intenzione di fare gare, probabilmente, può benissimo rinunciare ad avere ruote ad alto profilo in carbonio. Al contrario, se si decide di prendere parte a gare tendenzialmente pianeggianti, le ruote in alluminio a basso/medio profilo saranno meno indicate.
  • Estetica. Inutile girarci intorno, le ruote in alluminio sono esteticamente meno accattivanti delle rivali in carbonio, specialmente se a profilo medio/alto. Anche l’aspetto estetico va tenuto in considerazione, ma non è di certo al primo posto.

Tiriamo le somme

Riassumendo, le ruote in carbonio sono sicuramente più performanti delle ruote in alluminio. Hanno tantissimi vantaggi e non è necessario essere dei professionisti per poterle utilizzare. Certo, come per molti aspetti, anche per le ruote in carbonio, soprattutto se si usano i freni tradizionali, ci vuole un pochino di abitudine per riuscire a padroneggiarle al meglio. Il profilo alto, poi, le rende più aereodinamiche ma, di certo, non semplifica le cose. Se il vostro obiettivo è di primeggiare nelle gare, allora non potrete fare a meno del carbonio (alto, medio o basso profilo dipende dalla gara). Un set di ruote in alluminio, però, potrebbe essere conveniente averlo anche in questo caso. Le ruote in carbonio, infatti, sono più delicate e non è il caso di rischiare di rovinare la coppia di cerchi buoni.

Se, invece, siete più indifferenti ad aereodinamica e leggerezza ma molto più orientati verso la robustezza, allora le ruote in alluminio sono la scelta più indicata per voi. Comprare una coppia di ruote in alluminio non vuol dire optare per delle ruote di bassa qualità, semplicemente significa optare per un compromesso di qualità e resistenza che il carbonio non può sempre garantire. Le ruote in alluminio sono, inoltre, più indicate ai principianti poiché sono più stabili e sicure. È meglio valutare l’acquisto di ruote in carbonio una volta che si è fatta maggiore esperienza. Ragioni di budget, infine, fanno pendere l’ago della bilancia verso i cerchi in alluminio. Come sempre la performance e l’innovazione hanno un prezzo, a volte poco abbordabile. Le ruote in alluminio, comunque, ripeto, sono un ottimo compromesso.

Tag
  • Componentistica
Redazione Bike-room

Novembre 18 2020 • Componentistica

1
Entra nella Bike-room community!

Offerte, news e contenuti esclusivi per nutrire la tua passione. No spam, solo BICI! Pedala con noi.