Daniele Colli | Bike Room
Current Language it
  • Cart
Account

Hai già un account?

0 Il tuo Carrello

Nessun prodotto nel carrello.

Daniele Colli

Ex Pro

Biografia

Data di nascita
19 aprile 1982
Nazionalità
Italia
Città natale
Rho, MI

Tra gli Juniores vince il campionato italiano in linea e a cronometro, correndo tra le file della Biringhello-Rimor. Dal 2001 al 2004 gareggia quindi tra i Dilettanti Under-23 con la divisa della Zalf-Désirée-Fior: nel 2003 fa suo il Giro del Canavese mentre nel 2004 vince il Gran Premio della Liberazione, classica romana riservata alla categoria, e il Trofeo Alcide De Gasperi. Nel 2005 passa professionista con il team Liquigas-Bianchi; alla primo stagione da pro va vicino al successo classificandosi secondo nella tappa di Fleurier al Tour de Romandie e in quella di Zurzach al Tour de Suisse. Nel 2007 passa alla Ceramiche Panaria-Navigare. Nel 2008 rimane inizialmente senza ingaggio, fino al 2 giugno quando accetta l'offerta della squadra Continental ungherese P-Nívó-Betonexpressz 2000: proprio con questa formazione ottiene il primo successo da professionista, vincendo una tappa al Tour of Szeklerland in Romania. Per la stagione 2009 raggiunge l'accordo con un altro team Continental, la Carmiooro-A-Style (quell'anno è terzo al Memorial Cimurri), poi nel 2010 corre per la Ceramica Flaminia. Al termine della stagione gli viene diagnosticato un tumore benigno al ginocchio.[1] Si riprende e l'anno dopo, tra le file della spagnola Geox-TMC, è in evidenza al Brixia Tour, vincendo la classifica a punti dopo due secondi posti di tappa. Nel 2012 gareggia con il Team Type 1-Sanofi, formazione Professional Continental diretta da Massimo Podenzana. Dopo essere stato lasciato senza contratto dalla squadra statunitense, torna alle corse nel luglio del 2013 con il team Vini Fantini-Selle Italia.

Intervista a Daniele Colli

  • Ti ricordi ancora la prima volta su una bicicletta, e quanto tempo è passato?

    Ho una foto con mio papà su una bicicletta ad un anno, ed un bellissimo ricordo della mia prima gara a 7 anni dove non riuscivo ad infilare il pedale e feci tutta la gara piangendo, si parla del lontano 1989

  • Ti ricordi la tua prima bicicletta da corsa?

    La mia prima bici era una Bianchi, ovviamente piccolissima

  • Qual era il lavoro che sognavi da bambino/a?

    Da piccolo sognavo di diventare un giorno un ciclista professionista

  • Che cosa dicono/piace/odiano di te i tuoi amici?

    Bisognerebbe chiedere a loro :D , scherzi a parte, cerco sempre di comportarmi bene e fare gruppo con le persone, gli amici veri possono sempre davvero contare su di me

  • Hai una passione segreta?

    Il tempo libero lo dedico al mio brand d'abbigliamento Becyclist, mi occupo a 360 gradi della gestione aziendale

  • Qual è il tuo ciclista preferito di tutti i tempi?

    Gianni Bugno ero affascinato dalla sua classe

  • Qual è il tuo posto preferito dove giri in bici?

    Ultimamente nel poco tempo libero mi alleno sulla ciclabile del villoresi e del naviglio, almeno su questi percorsi non trovo il pericolo auto

  • Qual è stata la tua vittoria più bella?

    Il campionato italiano da Juniores davanti a Cunego

  • Qual è stato il tuo compagno di squadra più forte di sempre?

    Riccardo Ricco alla Flaminia era davvero impressionante in salita..

  • Vieni riconosciuta per la strada, e i bambini ti chiedono un autografo?

    Finchè ero corridore capitava, ora ovviamente le cose sono cambiate, i bambini ormai sono talmente svegli che ti chiedono già consigli

  • Quale bicicletta utilizzi attualmente?

    De Rosa Protos

  • Marchio
    De Rosa
  • Nome
    Promo Protos Disc 2020 - Shimano Ultegra Di2
  • Prezzo
    5,630.00 7,800.00
  • Descrizione
    La foto è a solo scopo illustativo. La componentistica potrebbe non essere fedele al vero montaggio della bici. Dalle scommesse nascono grandi prodotti in grado di tracciare un segno distintivo tra l’evoluzione e la sua concreta realizzazione. Protos nasce da qui, dalla scommessa dei fratelli Cristiano e Danilo De Rosa di dar vita ad un telaio all round in grado di essere il desiderio di ogni corridore indipendentemente dalle necessità ricercate dallo stesso. A distanza di anni dalla nascita del primo modello Protos, si può constatare che la scommessa in casa De Rosa sia stata ampiamente vinta. Protos reinterpreta lo stile, l’eleganza e il design della produzione De Rosa, in chiave moderna e soprattutto racing. Telaio in carbonio, disponibile in 8 misure, performante e confortevole, in grado di mantenere la sua rigidità necessaria per affrontare ogni tipo di percorso. Ottima penetrazione dell’aria grazie alle geometrie classiche del telaio, prodotto con l’aggiunta di sagome aero che ne migliorano la performance e conferiscono il graffio racing. Perfetta integrazione tra la forcella e il tubo obliquo, per una pulizia generale delle linee e un’eleganza raffinata. Disponibile anche nella versione con freni a disco, che prevede la forcella e serie sterzo rinforzati. Equilibrata per ogni tipo di terreno, reattiva e scattante per raggiungere la massima performance.     Per chi è   Protos, collocandosi tra i top di gamma della produzione in carbonio De Rosa insieme a MERAK, SK Pininfarina e King, rappresenta la bicicletta adatta al ciclista professionista, al granfondista o al ciclomotore evoluto. È la scelta giusta per chi si trova ad affrontare diverse tipologie di strade e di percorso, ma ha il desiderio di affrontarle tutte con la stessa dose di reattività, leggerezza e velocità. Dall’asfalto al pavè, passando per le strade in salita o in discesa. Per Protos nessun percorso può essere considerato un problema, ma solo una nuova sfida.
1
Entra nella Bike-room community!

Offerte, news e contenuti esclusivi per nutrire la tua passione. No spam, solo BICI! Pedala con noi.